, ,

Requisiti minimi di sicurezza e salute. Decreto Legislativo 8 luglio 2003 n.235

Condividi l'articolo
Tabella dei Contenuti

IL Decreto Legislativo 8 luglio 2003, n.235: “Attuazione della direttiva 2001/45/CE relativa ai requisiti minimi di sicurezza e di salute per l’uso delle attrezzature di lavoro da parte dei lavoratori”, contiene disposizioni generali e specifiche relative ai requisiti minimi di sicurezza e salute per l’uso delle attrezzature di lavoro più frequentemente utilizzate per eseguire lavori temporanei in quota: ponteggi, scale portatili a pioli e sistemi di accesso e posizionamento mediante funi.
Questa linea guida per l’esecuzione di lavori temporanei in quota, ove per l’accesso, il posi-
zionamento e l’uscita dal luogo di lavoro si faccia uso di funi, fornisce indicazioni relative ai contenuti minimi del documento di valutazione dei rischi, ai criteri di esecuzione ed alle misure di sicurezza da adottare per lo svolgimento di questa particolare attività in cui l’operatore è esposto costantemente al rischio di caduta dall’alto.
Scopo principale è quello di facilitare il compito del datore di lavoro in un particolare settore
di attività, caratterizzato dalla presenza prevalente di piccole imprese, in cui la sicurezza e la salute dei lavoratori, esposti costantemente a rischi particolarmente elevati, dipendono principalmente dall’uso corretto di tali attrezzature. Di seguito il Pdf del Decreto Legislativo completo.

LineaGuidaFuni

Altri articoli

Lavori in quota D.P.I III categoria

Il D.Lgs. 475/1992 classifica i dispositivi di protezione individuale (D.P.I.) in tre categorie I – Categoria Racchiude i D.P.I. che proteggono da rischi fisici di

Norme tecniche sulle posture congrue

L’assunzione di Posture Incongrue durante l’attività lavorativa costituisce uno dei principali fattori di rischio per il Sovraccarico Biomeccanico. Ma quali strumenti abbiamo a disposizione per